Fabiano Ambu

T.ink_Festival_Ambu_ProfilePic

Classe 1972, architetto d’interni, scenografo. Lavora per alcuni anni nel settore teatrale, successivamente collabora come visualizer per alcune agenzie pubblicitarie. Nel 2006 inizia la sua esperienza fumettistica disegnando L’Insonne di Giuseppe di Bernardo. Dopo aver pubblicato per Star Comics Edizioni e Becco Giallo Edizioni nel 2009 entra nello staff di Dampyr per la Sergio Bonelli Editore. Nel 2014 crea graficamente Josif, mascotte della manifestazione di Cartoomics Milano e successivamente fumetto pubblicato da RW Lineachiara. Autore completo della graphic novel Pop Storia di un marinaio.
Nel 2016 fonda It Comics etichetta indipendente di fumetto, pubblicando numerosi titoli, partecipando come nuova realtà editoriale al festival de la Bande Dessinée di Angoulême in Francia, traducendo alcuni titoli in lingua francese.
Ha pubblicato“Storie vissute per chi ha una storia ancora tutta da vivere.” Seconda edizione del progetto ‘Aderisco perché’, una produzione It Comics per il cliente Astellas dell’agenzia Argon Healthcare Italia.
Curatore di numerose mostre tra cui Sfatti così presso Spazio 36 a Milano e 2001 Tribute, mostra omaggio ai cinquant’anni dalla prima proiezione in Italia di 2001 Odissea nello Spazio, sempre a Milano inauguarata al Museo delle Scienze e Tecnologie Leonardo Da Vinci.
Lavora a Milano nel suo studio It Space, uno spazio di produzione e formazione professionale rivolto al fumetto, all’illustrazione e a varie declinazioni della comunicazione per immagini.
Tra il 2021 e il 2022 realizza una storia per le serie Zagor e Dragonero della Sergio Bonelli Editore, crea il suo universo narrativo, l’Ambuniverse di cui è autore completo con le storie It From Space, Pop – Storia di un marinaio, Mc King, Josif (scritto da Davide Barzi) e che saranno pubblicate in Italia per la PickUp Publishing e negli Stati Uniti per la CEX Publishing.
Collabora con Upperdeck Stati Uniti che ha l’esclusiva per le card dell’Universo Marvel.
Crea la serie di Arianna e la pallamano il sogno di un Arpia, progetto in collaborazione con Eros Badin ed Erice Handball.